Modi creativi per trovare un posizionamento elevato e convertire parole chiave

Ho usato per buttare le parole chiave nei miei contenuti come ripensamento.


La mia priorità era semplicemente ottenere contenuti. Pensavo di iniziare naturalmente a posizionarmi su Google man mano che i miei siti crescevano. Sfortunatamente, non funziona così.

Ora mi rendo conto che mi stavo perdendo tonnellate di traffico e clienti.

Quando ho iniziato a ottimizzare le mie parole chiave, sono stato in grado di individuare nicchie non sfruttate e classificarle più in alto.

Ad esempio, Bitcatcha ora si posiziona sulla prima pagina di Google per la frase “server speed checker”.

In questo post, ti mostrerò esattamente come trovare parole chiave di e-commerce che si posizionano su Google e generano attivamente vendite.

(Inoltre, in una sezione bonus alla fine, ti mostrerò anche esattamente dove mettere quelle parole chiave sul tuo sito Web).

SEO

Perché le parole chiave e Google sono così importanti per l’e-commerce?

Ecco la cosa sul traffico di Google:

È incredibilmente mirato. E quindi redditizio.

Se qualcuno cerca la frase “attrezzatura da sci a buon mercato”, sai che stanno attivamente cercando di acquistare. Durante la digitazione potrebbero persino avere in mano la carta di credito.

Questo tipo di ricerche è un vantaggio per qualsiasi venditore di e-commerce. Sono più propensi ad acquistare qualcosa che un vantaggio dai social media perché stanno attivamente cercando un prodotto.

E tu vuoi essere il primo sito che vedono.

Vuoi un po ‘più di background sull’ottimizzazione dei motori di ricerca? Leggi la nostra recente guida SEO per i proprietari di e-commerce.

Ora che sappiamo perché le parole chiave sono così importanti, tuffiamoci nelle cose buone.

Come trovare parole chiave e-commerce che si posizionano su Google e generano vendite

Nota come ho detto “e genera vendite”?

Questo è il fattore super importante qui. È relativamente facile classificare alcune parole chiave (soprattutto se scegli come target quelle oscure). Tuttavia, vogliamo classificare le parole chiave che effettivamente generano denaro.

1. Scelta tra parole chiave testa, corpo e coda lunga

C’è un punto debole per la scelta delle parole chiave e-commerce. Non vuoi scegliere qualcosa di troppo ampio (come le “magliette”) perché verrai schiacciato dalla concorrenza.

Ma non vuoi scegliere qualcosa di troppo di nicchia (come “magliette verdi a collo alto con strisce bianche”) perché semplicemente non ci sono abbastanza persone che lo cercano.

parole chiave testa, corpo, coda lunga

(fonte dell’immagine)

Ecco come le parole chiave generalmente si scompongono:

un. Parole chiave “testa”: Sono le parole chiave generiche e generiche, come nell’esempio delle nostre “magliette”. Sono utili perché aiutano Google a identificare ciò che stai vendendo. Ma non classificherai mai questa parola chiave.

Questa parola chiave è dominata da Asos, River Island, Boohoo.com. Enormi rivenditori con un team di esperti SEO a loro disposizione. Anche queste parole chiave hanno meno probabilità di convertirsi, perché sono così generiche. Questi sono browser, non acquirenti.

Dovremo andare più in profondità se vogliamo classificare le parole chiave da convertire.

b. Parole chiave “Corpo”: Le parole chiave del corpo sono in genere una frase un po ‘più mirata. Ad esempio, “t-shirt taglie forti”. La competizione qui è ancora piuttosto serrata, ma è più mirata e converte meglio.

c. Parole chiave a coda lunga: Le parole chiave a coda lunga sono ancora più specifiche. Ad esempio, “t-shirt vintage taglie forti”. Questa è una parola chiave altamente mirata. Chiunque stia cercando quel termine sa davvero cosa vuole. Quindi hanno molte più probabilità di convertirsi. Inoltre, c’è meno concorrenza.

La risposta?

Concentrati sulle parole chiave “corpo” e “coda lunga”. Si tratta di una combinazione perfetta di traffico, potenziale di posizionamento realistico e potere di conversione.

2. Dove trovare queste parole chiave uniche per la conversione

È probabile che tu possa trovare alcune semplici parole chiave nella parte superiore della tua testa. Se vendi attrezzatura da sci, potresti trovare:

Sci, comprare sci, prezzo sci, bastoncini da sci, guanti da sci, scarponi da sci ecc …

È un buon inizio. Ma cerchiamo alcune parole chiave più mirate.

un. Utilizza Google Keyword Planner per vedere cosa cercano le persone

Google Keyword Planner è la prima tappa della maggior parte delle persone per le parole chiave. E ci sono molte idee da trovare qui.

Accedi o crea un Account Google AdWords. Testa agli strumenti > pianificatore di parole chiave. Quindi inserisci una delle tue parole chiave in questa casella:

pianificatore di parole chiave

Ora ti mostrerà esattamente quali parole chiave le persone cercano su Google. La prima cosa che vedrai sono le “idee per i gruppi di annunci”. È un tesoro di idee per le parole chiave.

pianificatore di parole chiave

Da questa sola ricerca, possiamo aggiungere tonnellate di idee per le parole chiave al nostro elenco:

Vendita di sci, abbigliamento da sci, snowboard, abbigliamento da sci per bambini, scarponi da sci, sci e snowboard.

Successivamente, fai clic su “idee per le parole chiave”.

pianificatore di parole chiave

Ecco alcune altre parole chiave che non abbiamo raccolto:

Attrezzatura da sci, sci in vendita, caschi da sci, negozio di sci.

Cosa sono tutti quei numeri e le offerte suggerite? Torneremo su questo a breve. Per ora, stiamo solo raccogliendo parole chiave.

b. Il mio Amazon, Google e Wikipedia per l’ispirazione di parole chiave

Lo Strumento di pianificazione delle parole chiave di Google è un buon punto di partenza. Ma c’è solo un problema: sta mostrando tutte queste stesse informazioni anche ai tuoi concorrenti.

Quindi, devi essere un po ‘creativo per trovare una nicchia di parole chiave che i tuoi concorrenti non stanno prendendo di mira. Amazon e Wikipedia sono fantastici per questo. (Ho imparato questo trucco da Brian Dean a Backlinko.)

* Amazon

Cominciamo con Amazon. Innanzitutto, digita una delle tue parole chiave nella barra di ricerca:

Ricerca su Amazon

Bang, altre quattro grandi parole chiave:

Sci con attacchi, sci per uomo, sci per donna, sci 160cm.

Ora usa le categorie di Amazon:

Parole chiave delle categorie Amazon

Sono molte più parole chiave:

Sci da discesa, occhiali, sci Telemark, sci da fondo, borse da sci, tute da sci per ragazzi, sport invernali.

* Google

Quindi, vai su Google e inizia a digitare le parole chiave:

parole chiave di ricerca di Google

Parole chiave più semplici …

Quindi scorri verso il basso nella parte inferiore della pagina per le ricerche correlate:

parole chiave ricerche correlate a google

Semplice.

* Wikipedia

Infine, raggiungi Wikipedia per raccogliere altre parole chiave a coda lunga. Cerca alcune delle tue parole chiave principali e dai un’occhiata alla casella dei contenuti:

parole chiave dei contenuti di wikepedia

E la sezione dei link esterni:

wikipedia link esterni jeywords

Alcune parole chiave aggiuntive a coda lunga qui includono:

Sci notturno, sci indoor, piste, pelli, scioline, sci asimmetrici, sci lunghi singoli, alpini, nordici, combinati, in discesa, half-pipe, slopestyle, ecc …

3. Qualcuno sta effettivamente cercando le tue parole chiave?

Ora che sei armato di un sacco di nuove parole chiave, dobbiamo sapere se qualcuno le sta effettivamente cercando. Dopotutto, vogliamo parole chiave che le persone stanno cercando!

Ricorda tutti i numeri e le cifre nel tuo Keyword Planner? È tempo di tornare indietro e dare loro un senso.

Carica lo Strumento di pianificazione delle parole chiave e inizia a inserire alcune delle tue parole chiave preferite che hai raccolto finora:

volume del planner parole chiave

Il numero che stiamo guardando qui è “avg. ricerche mensili “. Come puoi vedere, la parola chiave “sci” ottiene – di gran lunga – le ricerche più mensili.

Ma sarà quasi impossibile classificarsi per questo enorme termine di ricerca.

Ecco l’altra estremità dello spettro:

basso volume di parole chiave

Quasi nessuno è alla ricerca di “sci asimmetrici”, quindi possiamo buttarlo fuori.

Puoi iniziare a eliminare tutte le parole chiave che hanno troppe o poche ricerche mensili. Ricorda, stiamo cercando quel punto debole.

4. Questi ricercatori compreranno effettivamente qualsiasi cosa?

Il volume di ricerca è una cosa. Ma stiamo cercando di scegliere come target parole chiave che attraggono gli acquirenti, non i browser. Le tue parole chiave produrranno effettivamente vendite??

Qui è dove iniziamo a guardare le altre figure sul tavolo. Prendiamo una delle parole chiave che abbiamo scoperto, “attacchi da sci”:

intento dell'acquirente di parole chiave

Ha la quantità perfetta di ricerche mensili. Abbastanza per inviare traffico, ma non troppo per essere superato dai grandi cannoni.

Ma presta attenzione alla colonna “concorrenza” e “offerta suggerita”. “Concorrenza” indica la quantità di inserzionisti che si battono per utilizzare questa parola chiave per le pubblicità.

Suggerimento professionale: in genere puoi fidarti degli inserzionisti perché investono migliaia di dollari nella ricerca. Se la concorrenza è alta, è perché questa parola chiave converte.

Anche l’offerta suggerita è importante. Maggiore è l’offerta, maggiore è la probabilità di conversione. Ricorda, gli inserzionisti pagheranno £ 1 per clic solo se pensano di ottenere una vendita. Quindi questa è una misura abbastanza affidabile.

Confrontalo con una parola chiave più generale, come sci. Nonostante l’elevato volume di utenti, la concorrenza è bassa e l’offerta suggerita è bassa:

parola chiave basso intento dell'acquirente

Perché?

Perché “attacchi da sci” è molto, molto più specifico. Chiunque cerchi quella parola sta attivamente cercando di acquistare. Qualcuno che cerca “sci” non è necessariamente un acquirente.

5. Dai un’occhiata al concorso su Google

Dopo aver individuato alcune parole chiave con un buon volume e un intento commerciale, cerca la parola chiave in Google.

(Assicurati di avere mozBar installato in modo da poter vedere l’autorità della pagina, l’autorità di dominio e il conteggio dei backlink per ogni sito Web. Questi sono tutti indicatori di come ogni sito sia ottimizzato per i motori di ricerca: più è alto, meglio è. Serve altro aiuto per capirlo? Clicca qui.)

Ecco i primi tre risultati per “attacchi da sci”:

risultati della ricerca per parole chiave

Nota come il terzo risultato ha un’autorità di pagina di solo 1/100! Meglio ancora, ci sono 0 backlink a questa pagina. Questa è una pagina scarsamente ottimizzata per il SEO, ma è il terzo risultato.

Con un articolo ben scritto o una pagina di prodotto sugli attacchi da sci, è possibile generare alcuni collegamenti indietro e eliminarlo facilmente dalle classifiche.

E sì, ho appena rivelato una nicchia inutilizzata considerevole. Consideralo il mio regalo per chiunque nel settore degli sport d’avventura!

Prova tu stesso!

Utilizza il planner parole chiave di Google, Wikipedia e Amazon per creare il tuo elenco di parole chiave e-commerce per il tuo sito.

Quindi, utilizza lo Strumento di pianificazione delle parole chiave e Google per evidenziare la combinazione perfetta di volume di ricerca e intento dell’acquirente.

Congratulazioni, hai una parola chiave a conversione elevata!

Sezione bonus: dove posizionare le parole chiave per un SEO ottimale

Trovare quelle parole chiave a conversione elevata è una cosa. Iniettarli nel tuo sito è un altro. Ecco le migliori tecniche, in particolare per i siti di e-commerce.

1. Tag del titolo

Questo è il posto più importante per le tue parole chiave. Il titolo di qualsiasi pagina è il primo posto in cui Google guarda. Scopri come Asos usa una parola chiave body in questa pagina. “Plimsolls da uomo” è il tag del titolo semplice e specifico per la SEO:

Tag titolo Asos

Noterai anche che usano una parola chiave a coda lunga correlata, “slip-on plimsoll” nella descrizione.

Quando usi parole chiave nei tag del titolo, prova a posizionare la parola chiave all’inizio del titolo. Google tende a dare un peso maggiore quando lo fai.

2. Descrizioni uniche del prodotto

Così tanti rivenditori online tagliano e incollano le descrizioni dei loro prodotti dal produttore. Questo è un grosso errore. Se lo fai, stai duplicando il contenuto (che Google odia) e non stai identificando le tue parole chiave.

Prenditi il ​​tempo per creare una descrizione del prodotto unica e dettagliata per ogni prodotto che vendi. Usa la tua parola chiave principale più volte, soprattutto nella parte superiore della descrizione. Sparpaglia il resto della descrizione con parole chiave a coda lunga correlate.

Google preferisce anche contenuti lunghi, quindi non abbiate paura di scrivere lunghe descrizioni di prodotti pieni di parole chiave utili. Dai un’occhiata alla descrizione del prodotto Amazon per Kindle Paperwhite. È enorme, usando la parola chiave “Kindle Paperwhite” un sacco di volte senza sembrare spammy.

Descrizione del prodotto Kindle

Continua anche per altre sei sezioni …

3. Categorie

Google esegue la scansione dei titoli delle categorie per parole chiave. Quindi assicurati di utilizzare parole chiave per il corpo forti e convertite nei titoli delle categorie.

4. Contenuto – recensioni e decine

Il contenuto è il modo perfetto per iniettare più parole chiave sul tuo sito web. È anche un’altra possibilità di utilizzare un tag title ottimizzato che sappiamo che Google ama.

Un’idea semplice è quella di presentare recensioni e decine sul tuo sito web. Questo contenuto di seguito aiuta un venditore di e-commerce a classificare la frase “migliori snowboard”:

Parole chiave di contenuto

Anche se il contenuto non vende direttamente nulla, attira il pubblico di destinazione e domina un’altra parola chiave correlata su Google.

5. Immagini

Poiché Google è una macchina gigante, non può guardare un’immagine e capire immediatamente di cosa si tratta. (Sono bravi, ma non sono così bravi … ancora).

Se il tuo sito di e-commerce è pieno di foto di scarpe, Google non sa che è una scarpa fino a quando non lo dici. Puoi farlo con il nome file dell’immagine e “alt tag”.

Usali per descrivere la tua foto in un inglese semplice. Inserisci la tua parola chiave, ma concentrati sul fatto che Google capisca qual è l’immagine.

Diciamo che vendi scarpe sul tuo sito web:

Esempio di parola chiave All Star di Converse

Il miglior tag del titolo per questo prodotto sarebbe: “Converse All Star scarpe da ginnastica alte nere”. Sii il più specifico possibile e considera come le persone cercano questi prodotti.

Fallo per ogni singolo prodotto sul tuo sito.

6. URL

Non dimenticare di semplificare i tuoi URL con frasi chiare e ottimizzate per le parole chiave.

Il tuo turno!

Il trucco sta trovando prima le parole chiave redditizie e non sfruttate e poi creando il contenuto per capitalizzarlo.

Prova a utilizzare queste tecniche per rafforzare il tuo SEO e fammi sapere come vai avanti.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map