5 Step Guida all’assunzione di un Social Media Manager freelance

Questo è un post degli ospiti di Maggie Aland di Fit Small Business.


Ci sono oltre 3 miliardi di utenti attivi mensili su Facebook, Instagram e Twitter messi insieme. La popolarità dei social media e il rapporto costo-efficacia della pubblicità sui social media lo rendono una piattaforma di marketing attraente per tutti i tipi di attività. Di conseguenza, si prevede che i lavori di gestione dei social media negli Stati Uniti cresceranno 9 percento nel prossimo decennio. Avrai competizione se vuoi assumere il miglior gestore di social media freelance.

Ecco perché abbiamo messo insieme questa guida completa per assumere un gestore di social media freelance.

In questo articolo, spieghiamo come:

  1. Crea un favoloso annuncio di lavoro per attirare un gestore di social media freelance
  2. Sviluppa un’intervista di screening per liberi professionisti
  3. Ospita un periodo di prova o di prova per scegliere la persona giusta
  4. Evita le truffe
  5. Scrivi un contratto di libero professionista

Iniziamo.

5 Step Guida all'assunzione di un Social Media Manager freelance

1. Crea un annuncio di lavoro favoloso

I responsabili delle assunzioni non sanno sempre come elaborare la migliore descrizione del lavoro o dove pubblicarla. Ottimizzare il tuo annuncio di lavoro e pubblicarlo su un sito come Indeed che riceve molto traffico in cerca di lavoro aumenterà la probabilità che i candidati rispondano al tuo post anziché a un altro.

Emergere dal mare di annunci di lavoro. Segui i nostri suggerimenti di seguito e attira liberi professionisti sui social media.

Condividi curiosità sulla tua azienda o squadra

Il tuo posto di lavoro su bacheche di lavoro freelance esterne funge da pubblicità, non solo del lavoro, ma del marchio della tua azienda. Cogli l’opportunità di vendere la tua azienda. Resistere alla tentazione di includere solo informazioni di base come posizione, nome e settore. Invece, presenta la tua azienda in un modo che entusiasma i candidati. Alcuni siti come Monster ti consentono persino di pubblicare foto per mostrare il tuo posto di lavoro, i membri del team e le attività divertenti del team. Diamo un’occhiata a un esempio di AirBnB.

Panoramica della compagnia AirBnB

(Introduzione di AirBnB su un annuncio di lavoro di un gestore di social media)
Fonte: Buffer Social

Nel tuo annuncio di lavoro, come quello mostrato sopra, includi dettagli su ciò che rende la tua azienda un luogo di lavoro divertente o coinvolgente, cosa fai per rendere il mondo migliore o la vita dei tuoi clienti più facile e quali sono i valori della tua azienda. Per lo meno, la tua descrizione dovrebbe suscitare l’interesse dei candidati e potrebbe essere sufficiente per costringerli a leggere il resto del tuo posto di lavoro e fare domanda

Mantieni semplice il titolo del lavoro

Mentre molte aziende cercano di rendere le cose interessanti presentando titoli di lavoro creativi come “Rockstar Social Media Manager”, ti consigliamo di mantenere il titolo chiaro in modo da poter trovare il tuo annuncio di lavoro. Ad esempio, il titolo del lavoro, Social Media Manager, è più comune e le persone in cerca di lavoro hanno maggiori probabilità di trovare il tuo annuncio di lavoro se ha un titolo comune.

Il titolo “Social Media Manager” riporta oltre 2.000 offerte di lavoro su Indeed. Al contrario, “Social Media Rockstar” riporta solo 18 offerte di lavoro su Indeed.

È molto probabile che i titoli di lavoro univoci si classifichino al di sotto dei titoli che corrispondono esattamente alle parole chiave cercate. Pertanto, utilizzare un titolo di lavoro semplice come “Social Media Manager” per aumentare le probabilità di essere trovato da liberi professionisti di qualità. I candidati utilizzano spesso una serie di parole chiave comuni durante la ricerca di un lavoro specifico nelle bacheche dei lavori online. Quindi per loro è facile trovare il tuo annuncio.

Descrivi i divertenti membri del team con cui lavoreranno

Includi brevemente informazioni sulla tua squadra. Molti specialisti dei social media sono molto socievoli. In effetti, potrebbero aver scelto questa linea di lavoro perché amano connettersi con le persone. Sapere che faranno parte di una squadra e non lavoreranno da soli può aggiungere all’appello la tua pubblicità di lavoro come libero professionista.

Sii chiaro su dove sarà svolto il lavoro

È importante indicare chiaramente se il lavoro richiede il trasferimento o se il lavoro deve essere svolto in un determinato sito. La delocalizzazione può essere un fattore di rottura per molti candidati qualificati, specialmente quelli che hanno una famiglia. D’altra parte, se il lavoro è remoto, pubblicizzalo. I lavori remoti al 100 percento attirano molti più candidati, quindi informali se lavorare fuori sede è un’opzione.

Fornire una panoramica della posizione

Un lungo noioso elenco di mansioni lavorative e attività quotidiane da solo può eliminare qualsiasi eccitazione che sei riuscito a suscitare. Invece, offri una visione a volo d’uccello di ciò che ci si aspetta da un gestore di social media. Definire lo scopo della posizione e come aiuta l’azienda a raggiungere i suoi obiettivi. I migliori candidati sono abbastanza esperti da trarre conclusioni sulle attività quotidiane e sugli strumenti utilizzati basandosi solo sulla panoramica. Di seguito è riportato un buon esempio di panoramica del lavoro.

Panoramica del lavoro di esempio

(Panoramica del lavoro di esempio)
Fonte: allentato

Il tuo annuncio di lavoro dovrebbe fornire una rapida rassegna delle attività usando parole d’azione, come:

  • punte di lancia campagne e strategie di marketing sui social media
  • mantiene il messaggio del marchio su piattaforme di social media
  • crea contenuti in vari formati multimediali per favorire il coinvolgimento e la conversione
  • usi metriche e strumenti analitici per migliorare e massimizzare le campagne
  • condotte ricerca sui concorrenti
  • Lavori all’interno dell’organizzazione con brand manager, grafici e altri creatori di contenuti

La chiave qui è di tenere breve l’elenco dei proiettili per evitare candidati schiaccianti. Puoi discutere i dettagli di ciascuno di questi compiti durante un’intervista di screening.

Definire chiaramente i requisiti del lavoro

Una serie di requisiti chiaramente definiti aiuta i candidati a valutare con precisione se hanno ciò che serve per avere successo. Ad esempio, hai bisogno che il libero professionista abbia una laurea in marketing? Requisiti chiari aiutano a eliminare le persone in cerca di lavoro non qualificate e a ridurre le domande irrilevanti che altrimenti dovresti esaminare. Di conseguenza, si ottiene un pool salutare di candidati qualificati. Vedi un esempio di requisiti di lavoro chiari di seguito.

Definire chiaramente i requisiti del lavoro

(Descrizione del lavoro con requisiti chiari)
Fonte: LinkedIn

Aiuta anche a chiarire quali requisiti sono effettivamente richiesti e quali sono semplicemente preferiti o piacevoli. Non vuoi che i candidati pensino un’abilità piacevole, come la familiarità con HootSuite, è obbligatorio in quanto potrebbero non essere applicabili se non lo possiedono. L’aggiunta di una sezione di competenze preferite chiama i tuoi candidati ideali e fornisce loro più motivi per premere il pulsante di richiesta, ma non elimina i liberi professionisti altrimenti qualificati.

Pubblicizza salari e vantaggi

Lo strumento di stipendio di Indeed mostra che i gestori dei social media guadagnano circa $ 17,84 l’ora. Tuttavia, vorrai pubblicizzare una tariffa oraria poiché è più comune quando lavori con un libero professionista.

Al di sopra di Il 50 percento delle società statunitensi non fornire dettagli salariali negli annunci di lavoro. Se desideri migliorare il numero di candidati, tuttavia, considera la pubblicazione di informazioni sullo stipendio come parte del tuo annuncio per un libero professionista. La ricerca rivela che l’inclusione dei dettagli salariali negli annunci di lavoro porta a 30 percento aumento dei candidati.

Pubblicizza salari e vantaggi

(Tariffa oraria media del gestore dei social media)
Fonte: Indeed.com

Inoltre, considera di includere alcuni benefici come parte del tuo pacchetto di compensazione globale. UN
Sondaggio Glassdoor riferisce che quasi il 60 percento degli intervistati afferma di considerare fortemente i vantaggi nell’accettare un’offerta. I vantaggi e i vantaggi sembrano particolarmente interessanti per i liberi professionisti perché sanno che non è necessario per legge offrire vantaggi. Ti dà l’impressione di essere un datore di lavoro generoso.

Se il budget lo consente, ecco i vantaggi tipici dati ai lavoratori indipendenti:

  • Bonus di prestazione in contanti per il completamento anticipato di un progetto o il superamento degli obiettivi del progetto
  • Tempo libero retribuito dopo aver lavorato per un periodo di tempo specifico, ad esempio 90 o 120 giorni
  • Biglietti gratuiti, viaggi, pasti e / o alloggi locali

Pubblica il tuo lavoro

Per ottenere la massima visibilità per il tuo annuncio di lavoro, pubblicalo in diversi luoghi. Ciò include i principali siti di pubblicazione di lavori, ad esempio Indeed, Monster e CareerBuilder. Beneficerai anche di pubblicare il tuo lavoro su siti adatti a liberi professionisti, come Upwork, Freelancer.com e PeoplePerHour.

2. Sviluppa un’intervista di screening efficace per i liberi professionisti

Il colloquio è la tua opportunità per valutare i potenziali liberi professionisti e fornire ulteriori informazioni sulla tua azienda e sul lavoro. In un tipico colloquio con i dipendenti, l’intervistatore pone domande che misurano le conoscenze del candidato sull’azienda. Tuttavia, ciò accade raramente in un’intervista con un libero professionista. A meno che tu non sia una società ben nota con più sedi, rispondi alle domande che valutano il background e le competenze tecniche del candidato.

Ecco quattro domande che puoi usare o modificare. Questi forniranno una buona immagine dell’esperienza e della competenza del candidato nella gestione dei social media.

1. Quale strategia usi per attirare follower sui social media?

Se chiedi degli ultimi risultati del candidato sui social media, molto probabilmente otterrai risposte che implicano il miglioramento di una serie di parametri chiave come Mi piace, follower e copertura. Esperto di gestione del marchio Emad Abou Elgheit scrive che i numeri da soli non riflettono l’effettivo livello di abilità perché la crescita può essere dovuta a una serie di altri fattori tra cui forti PR, enormi budget pubblicitari e un forte marchio personale.

Invece, chiedi la strategia generale del candidato. Vuoi qualcuno che sappia come:

  • Cerca e trova le parole chiave giuste
  • Connettiti con influenzatori
  • Identificare e sfruttare le tendenze
  • Vieni con hashtag rilevanti

Queste sono le basi per far crescere la tua base di fan.

2. Quali metriche usi per determinare se le tue campagne hanno successo?

Il candidato ideale si concentrerà su metriche relative al coinvolgimento come numero di condivisioni, commenti e menzioni. L’individuo esaminerà anche il traffico del sito Web proveniente dai canali dei social media.

Inoltre, il candidato ideale dovrebbe menzionare la metrica finale: tasso di conversione. Dopotutto, stai investendo denaro nel marketing dei social media per aumentare i tuoi profitti. Pertanto, questa domanda aiuta a separare i principianti dai veri professionisti. Tieni presente che stai investendo in un gestore di social media per coinvolgere i clienti e favorire le conversioni. Un buon libero professionista ti porterà migliaia di follower e centinaia di like, ma un grande coinvolgerà i clienti e li convertirà in clienti.

3. Come raggiungeresti gli influencer nel nostro dominio?

I candidati esperti conoscono l’importanza di entrare in contatto con influencer del settore per attirare più follower. Sono abili nell’identificare rapidamente le personalità dei social media che sono preziose per il tuo pubblico. La strategia è anche semplice:

  • segui l’influencer
  • condividi i post dell’influencer di volta in volta
  • non dimenticare di menzionare l’influencer in ogni post
  • attendere che l’influencer esprima gratitudine per la condivisione
  • inviare un messaggio diretto o un’e-mail
  • proporre sforzi collaborativi

Se il candidato fornisce una risposta con più o meno la stessa strategia, allora stai parlando con qualcuno adatto per la posizione. Ciò dimostra che la persona può far crescere un social media seguendo da zero.

Considerando che i candidati con scarsa esperienza nella gestione dei social media faranno sicuramente fatica a rispondere a questa domanda. Il pensiero di entrare in contatto con gli influencer per far crescere il loro pubblico potrebbe non avergli pensato perché richiede abilità più sofisticate rispetto alla solita programmazione, risposta ai commenti e pubblicazione di contenuti.

4. Descrivi come hai aiutato un marchio a migliorare la sua presenza sui social media?

Questa domanda consente al candidato di riflettere ed espandere le proprie risposte alle domande precedenti. Volete che il candidato freelance parli della loro esperienza in modo da poter determinare se hanno effettivamente acquisito queste competenze in un ambiente professionale o semplicemente leggere su di loro online. Questa domanda dovrebbe spingere i candidati a parlare di come attrarre follower, entrare in contatto con influencer e analizzare i KPI giusti.

3. Ospitare un concorso o eseguire un periodo di prova a pagamento

Molti siti web di libero professionista come Freelancer e PeoplePerHour offrono un’opzione per ospitare un concorso per una somma fissa di denaro. Offri un premio e lo paghi solo al libero professionista che “vince” facendo il miglior lavoro. È un ottimo modo per testare le competenze di molti liberi professionisti prima di assumere un individuo.

Oppure prendi in considerazione un periodo di prova retribuito di 30-90 giorni, specialmente se stai assumendo un libero professionista remoto. Un periodo di prova, che può essere disapprovato nelle relazioni dipendente-datore di lavoro, è generalmente accettato nel mondo del libero professionista. Mentre le domande del colloquio di libero professionista possono darti una buona idea delle capacità del candidato, non saprai se il candidato è la partita perfetta per te e la tua squadra fino a quando non lavori con loro.

Con un periodo di prova, puoi fare quanto segue:

  • osservare l’etica e i valori del lavoro del libero professionista
  • valutare la capacità del libero professionista di apprendere processi e sistemi
  • valutare se il libero professionista lavorerà bene insieme a te e al tuo team
  • valutare le capacità tecniche, creative e decisionali del libero professionista
  • valutare l’idoneità generale del libero professionista a svolgere il lavoro

Con questi vantaggi, vale la pena di vendere la proposta ai migliori candidati. Far loro sapere che il periodo di prova o di prova offre vantaggi per entrambe le parti. Da parte loro, possono promuovere le loro capacità e valutare se la tua azienda, squadra e opportunità li aiutano a raggiungere i loro obiettivi di carriera. E beneficiate della possibilità di provare prima di acquistare.

I periodi di prova di solito durano dai 30 ai 90 giorni. Avrai l’opportunità più che sufficiente di conoscere il candidato prescelto personalmente e professionalmente in quel momento.

4. Evitare le truffe

Un avvertimento durante la ricerca di un libero professionista. I siti web freelance hanno spesso una piccola percentuale di truffatori che sembrano avere ottimi prezzi e portafogli. Ma alcuni “funzionano il sistema” richiedendo il pagamento anticipato e non consegnando.

Ad esempio, su Guru, un libero professionista può richiedere che un progetto sia completo e inviare una fattura che viene pagata automaticamente. Se non stai attento, il libero professionista verrà pagato anche se non hai approvato il suo lavoro. Sì, può essere risolto la maggior parte delle volte, ma per non essere truffati, i clienti devono richiedere riferimenti, visualizzare un portafoglio e leggere le altre recensioni dei clienti. Anche le valutazioni a cinque stelle sono infallibili, ma sono un buon inizio.

Quindi utilizza i suggerimenti nel passaggio 5 per evitare di essere truffati e controlla i precedenti clienti e le valutazioni dei clienti dei freelance prima di accettare di lavorare con qualcuno in particolare.

5. Redigere un contratto una volta selezionato il libero professionista

Una volta scelto il miglior libero professionista di social media manager per la tua attività, assicurati di proteggerti, indipendentemente dal sito Web di freelancer o dal software di pagamento che utilizzi. Prendere in considerazione:

  • redigere un contratto con risultati chiave e pietre miliari / metriche precisate
  • collegare i pagamenti ai traguardi o ai traguardi del progetto
  • utilizzando un account di deposito a garanzia (il migliori siti web freelance fornire questa opzione) per il pagamento

In questo modo, come cliente, hai maggiori possibilità di completare il lavoro, farlo in tempo e non essere truffato. E se hai una controversia con il libero professionista, avrai una solida documentazione se hai bisogno di aiuto per risolvere un prodotto di lavoro o un problema di pagamento.

Conclusione

La crescente popolarità e l’efficienza in termini di costi dei social media lo rendono un canale di marketing attraente per le piccole, medie e grandi imprese. Molte aziende si avvalgono dei servizi di risorse di social media freelance per aiutarli ad aumentare la consapevolezza del marchio, favorire l’impegno e alimentare le vendite. Se stai cercando di fare lo stesso, inizia scrivendo un ottimo annuncio di lavoro, conducendo un’intervista efficace, offrendo un periodo di prova o di prova e sviluppando un contratto valido. E in ogni caso, non farti fregare.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map